Eidos Montréal ha parlato di ciò che si aspetta dalle console di nuova generazione visto che le attuali piattaforme sono state già spinte al limite.

Il Narrative Director Jason Dozois e il Lead Game Designer Heath Smith hanno commentato l’argomento dichiarando cosa è mancato per sfruttare appieno i giochi di Tomb Raider.

Dozois ha dichiarato:

Più memoria e più rendering, in modo tale da essere in grado di vedere una distanza maggiore, vedere i panorami e pensare, ‘Posso davvero andare lì’, ed è tutto connesso.

Smith ha aggiunto:

Più la profondità di campo (distanza dell’orizzonte) è viva meglio è, perché Tomb Raider è famoso per i suoi panorami, quindi più si può avere la vita in un panorama, più lo si sente vivo.

Non vediamo l’ora di vedere cosa sarà in grado di fare il team di sviluppo con il prossimo capitolo di Tomb Raider.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.